Un piccolo comune montano in provincia di Biella, a più di mille metri d’altitudine, con circa duecentodieci abitanti. Il comune è ai confini con la Valle d’Aosta.

Piedicavallo è l’ultimo comune dell’Alta Vallo Cervo (la Bürsch) con un territorio molto stretto che si estende fra la valle del Lys (o valle di Gressoney) e la Valsesia (a nord-ovest); a sud-est confina con la Valle Sessera.
I principali centri abitati dell’Alta Valle Cervo sono Balma, Quittengo, Rosazza, San Paolo Cervo, Orio Mosso e le frazione di Oretto, dove vi è ancora un’antica chiesetta di stile gotico, Rialmosso, Mortigliengo, Piaro (già Piario), Forgnengo (un tempo Furniono) e Beccara (già Prebecaria), Montesinaro, località alpestri già esistenti in epoca medioevale, secondo documenti risalenti al XIII secolo. La parte bassa delle valle comprende Andorno Micca, i comuni di Miagliano, Pralungo, Sagliano Micca, Tavigliano, Tollegno, San Giuseppe di Casto.

lago della vecchia

Foto tratta da http://www.rifugiolagodellavecchia.com

Nei pressi di Piedicavallo merita una visita il lago della Vecchia (lagh ëd la Vegia in piemontese): un piccolo bacino di origine glaciale situato sotto le pareti del Monte Cresto. Il nome del lago deriva da una leggenda locale per cui due innamorati si dovevano sposare presso il lago ma il futuro marito fu ucciso.Così la fanciulla decise di rimanere a vivere al lago in sola compagnia di un orso. Il Lago della Vecchia è stato uno dei laghi alpini più pescosi del Biellese. A pochi minuti di cammino si trova un rifugio onomimo dove è possibile alloggiare e ristorare.

Da citare c’è il bellissimo ponte della Coda che attraversa il torrente Cervo.