Galliate dista circa 7 km dal centro di Novara ed è praticamente adiacente alla frazione novarese di Pernate, Dista circa 45 km da Milano e 100 km da Torino. Il comune è situato ai margini della valle del Ticino ed è compreso nel Parco naturale della Valle del Ticino.

Il cuore di Galliate è la piazza Vittorio Veneto sulla quale si affacciano il Castello Sforzesco, il campanile e l’abside della chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo. La piazza di Galliate è stata elencata tra le 60 piazze europee esemplari per una fruibilità pubblica e luogo di convivenza umana.

Galliate_piazza_panoramica2

Il castello Sforzesco si trova proprio nel centro della cittadina. Architettato a pianta quadrata con quattro torri angolari sporgenti, questo spettacolare monumento rappresenta uno dei più grandi castelli del Piemonte ed è circondato da un fossato. Il castello, ristrutturato in età viscontea con l’accorpamento dell’antico recetto, raggiunse le dimensioni attuali tra il 1476 e il1496, quando fu scelto come fastosa residenza ducale degli Sforza, che intanto si erano ripresi la contea. Galeazzo Maria prima, Ludovico il Moro poi, lo utilizzarono per le loro cacce nella valle del Ticino. Nel 1532 Galliate divenne feudo del ramo Caravaggio degli Sforza, subendo le conseguenze delle lotte tra Spagnoli e Francesi. Con la Pace di Vienna del 1738, Galliate passò ai Savoia, entrando nel periodo napoleonico a far parte del Regno d’Italia e ritornando al Regno di Sardegna con la restaurazione.